Materica - www.silviamoroniart.com

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Materica

DIDATTICA > La pittura


Nella pittura materica l’artista unisce una tecnica di pittura (acrilica, olio, mista, ….) alla fisicità della materia. Da qui il termine appunto di pittura materica.

Sul quadro possono essere applicati materiali di diverso genere, stoffa, colla, resine, sabbia, sassi, legno, ecc. Non ci sono limiti alla fantasia dell’artista che realizza opere materiche!

Rispetto ad altre tecniche, la pittura materica ha un procedimento di realizzazione più lento, perché l’artista, oltre a ricercare energia e armonia nelle tinte che utilizza, deve valorizzare l’opera anche dal punto di vista della superficie, potenziando l’equilibrio compositivo del quadro.

L’effetto ottenuto in alcuni casi assume quasi una solidità scultorea. Un quadro che non è bello solo da vedere, ma anche da "toccare". Il tatto come senso che si unisce alla vista.

L’arte contemporanea annovera molti artisti che prediligono la pittura materica. Tra di loro ci sono autori che realizzano lavori astratti di derivazione naturalista, altri che realizzano opere materiche con materiali di scarto.

I supporti utilizzati sono solitamente rigidi proprio perché si deve tenere in considerazione la successiva applicazione di materiale solido che appesantisce la struttura.
Le creazioni materiche sembrano sospese nel vuoto, diventano metafore volte a riscoprire la semplicità dell’arte, o lo sviluppo di tematiche particolari all’interno dell’opera stessa.

Anche solo con mescolando sabbia o malta alla tinta con applicazione a spatola, l’effetto tridimensionale che si ottiene è sicuramente garantito. Che altro dire…assolutamente da provare!


("Rosso Plastica" Alberto Burri 1915 - 1955
pittura materica 1924)

("Glass, Color, and Light" Josef Albers 1921
Glass Assemblage mounted on brass sheet,
54,6 x 39,4 cm
The Metropolitan Museum of Art of New York)






 




 
Torna ai contenuti | Torna al menu